PUBBLICARE LE TUE MAPPE ONLINE

pubblicato in: GIS, Mappe on-line | 0

Tre metodi: dal più semplice a più complesso!

In un mondo georeferenziato come quello in cui viviamo, capita sempre più spesso di dover pubblicare e condividere una mappa.
Con i tre metodi che adesso in breve vedremo, è possibile costruire cartografia online di facile e veloce consultazione che in alcuni casi può sostituire i lenti e macchinosi webgis.
Vediamo come fare.

Google Maps

https://www.google.it/maps

Costruire una mappa con Google Maps è semplice ed immediato: una volta loggati con un account di google, bisogna andare in “I tuoi loghi”/”mappe”/”CREA MAPPA”. Ora non ci resta che importare gli strati informativi che ci interessa visualizzare nella mappa che devono essere nel formato .kml oppure .gpx. Una volta importati, possiamo agire sull’aspetto dei vettoriali, aggiungere etichette etc…

Terminata la creazione della mappa, è possibile modificare la condivisione da “privata” a “pubblica” per la consultazione senza autenticazione a Google.

PREGI

  • Gratuito
  • Facile ed intuitivo
  • Refresch delle mappe molto veloce
  • Mappe consultabili da tutti i dispositivi
  • Navigabilità con GPS
  • Funzione StreetView

DIFETTI

  • Solo due mappe di sfondo: stradale e satellitare
  • Mappe su server Google
  • Google cambia spesso la policy

CartoDB

https://carto.com

CartoDB è un social network di mappe. Bisogna pertanto creare un account per poter accedere.

Una volta entrati, costruire una mappa è abbastanza intuitivo: il primo passo è caricare nella pagina dei “dataset” gli strati informativi che vogliamo caricare sulla mappa. I formati compatibili sono .kml, .gpx, .zip. È possibile caricare anche gli shapefile purché in una cartella zippata.

Terminato terminato il caricamento, si crea una “empty map” dove importare gli strati informativi: la possibilità di visualizzazione sono molto simili a quelle di un software GIS desktop molto avanzato. C’è la possibilità anche di aprire i database e gestire gli attributi dei singoli feature.

PREGI

  • Facile ed intuitivo
  • Ottima personalizzazione dell’aspetto
  • Possibilità di gestire gli attributi dei feature
  • Possibilità di tanti sfondi mappa diversi
  • Mappe consultabili da tutti i dispositivi
  • Facilità di condivisione

DIFETTI

  • Account free con soli 250mb di spazio
  • Per funzioni complesse, bisogna entrare nel codice HTML

Leaflet

http://leafletjs.com

Leaflet è la libreria opensource per costruire mappe online più utilizzata.

Non è purtroppo alla portata di tutti perché è necessario conoscere e sapere un po’ di codice JAVA. Ma proprio per questo, le mappe che si ottengono sono molto interessanti essendo infinitamente personalizzabili: esistono infatti numerosissimi plugin che le rendono molto interattive.

PREGI

  • Completamente gratuita
  • Accesso diretto al codice
  • Infinitamente personalizzabile
  • Moltissime mappe di sfondo
  • Facilissima condivisione
  • Accesso da tutti i device

DIFETTI

  • Bisogna conoscere JAVA
  • Alcuni plugin potrebbero non funzionare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *